skip to main | skip to sidebar
31 commenti

L’insostenibile leggerezza di Google Plus

Poco fa ho ricevuto questa notifica in una delle mie caselle di mail:


Faccio veramente fatica a capire cosa possa spingere una persona (che non conosco) a voler condividere con me un'informazione così inutile. Pensa davvero che mi possa far piacere sapere che ha “giocato a calcio #GoogleDoodle”? Non gli viene il dubbio che scocciare la gente con notifiche irrilevanti sia un modo perfetto per qualificarsi come spammer e quindi finire dritto nel cestino? E Google pensa davvero di essere apprezzata dagli utenti quando attiva notifiche come questa?

Ho disattivato le notifiche e aggiunto un altro motivo alla mia lista di ragioni per non iscrivermi a Google+. Se questo genere di spam “rispecchia la vita reale” secondo Google, allora Google ha bisogno di rifarsi una vita.


Aggiornamento


2012/08/11 - Questo doveva essere un mini-post, una semplice considerazione di passaggio, ma ha scatenato una notevole quantità di commenti arrabbiati. Forse non sono stato chiaro nell'esprimermi: la mia critica è principalmente all'utente che ha pensato fosse una buona idea mandarmi un'informazione sicuramente e assolutamente inutile. Critico anche Google+ per aver incluso questa funzione, ma è l'utente che sceglie di usarla. E non sto facendo classifiche di cosa è peggio fra Google+ e Facebook. Sto solo commentando sulla mancanza di buon senso di chi spamma: che usi Facebook, Google+ o la mail cambia poco. È sempre spam. È sempre mancanza di riguardo.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore. Lo so, è scomodo, ma è necessario per tenere lontani scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione: gli incivili di qualsiasi orientamento non verranno pubblicati, se non per mostrare il loro squallore.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo sito. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti.
Commenti
Commenti (31)
siamo noi (si comprendo anch'io) che non sappiamo usare bene i social network..
dovremmo usarli per condividere le informazioni, argomenti sensati ma non facciamo altro che condividere la nostra privacy
ma che vergogna!
io ho fatto 20 punti! ;)
Paolo e tu quanto hai fatto?
Google non invia queste notifiche a meno che di non essere taggati esplicitamente nei destinatari. Io e alcune persone abbiamo condiviso i nostri punteggi per goliardia ma mai nessun messaggio è mai arrivato alla mia casella email (nonostante ho qualche notifica abilitata).
Sei serio? cioè, usi facebook che ne ha il triplo di notifiche.. è un po ipocrita come messaggio. come hai settato FB per non ricevere notifiche non volute, nel tempo, (come credo) così puoi fare con google+, non capisco sto accanimento, al momento non mi risulta ci sia Social Network che appena ti iscrivi non ti mandi in automatico delle notifiche per renderti partecipe e aiutarti ad inserirti nel contesto (magari conoscendo altra gente), lo fa anche linkedin. Quindi, ripeto, non capisco la tua nota lamentosa.

ultima aggiunta, se usassi google+ impareresti che è milioni di anni luce avanti rispetto a FB, soprattutto per questioni di spam e smaronamento maroni da persone non desiderate.
Completamente d'accordo con ZEB DEMON. Non c'è paragone tra Facebook e Google+.
Devo dire che a me G+ piace moltissimo. Sono un fotografo amatorial-dilettante e G+ è una piattaforma ideale: ha una gestione delle foto che non è paragonabile a nessun social network. L'aspetto di G+ in confronto a facebook mantiene la stessa distanza che c'è fra una Ferrari ed una 500. Arrivano notizie solo da chi ti ha esplicitamente indicato come destinatario: se hai ricevuto la notifica del punteggio raggiunto dal giocatore di calcio virtuale è solo perché lui ha voluto segnalartelo taggandoti. Vero è che se uno gestisce in maniera bovina le proprie cerchie, ad esempio adottandone una unica come faceva facebook prima maniera, allora quando condivide un contenuto con la cerchia in questione spamma tutti ma la notifica arriva solo se ti tagga.
Non so se mi sono spiegato: voglio scrivere qualcosa sul tuo stream? Ti metto nello scope di visibilità. Voglio che tu riceva anche esplicita notifica (replicata via mail che altrimenti non arriva)? Ti devo taggare.
Facebook ha copiato questi comportamenti ed ora di email ne manda davvero pochine.
Non conosco ancora le notifiche di Google + spero si possano bloccare con facilità. Su Facebook hanno semplificato la procedura per bloccare le applicazioni a cui ci vengono mandati gli inviti, di un pochino solo ma abbastanza per spiegare agli amici che non hanno dimestichezza con le applicazioni come fare. Il problema sono proprio le applicazioni e in modo in cui inducono chi gioca a mandare notifiche nel proprio profilo che verranno poi inserite nella Home, alcuni giochini da cui ho in questo periodo preso la distanza, tartassano le scatole ai giocatori prima che agli amici, con le richieste di mandare notifiche stupide al limite a volte superato di gran lunga dello Spam, dei se vuoi espandere il tuo gioco devi mandare la richiesta a un altro o più amici non se ne può più, o se clicchi qui puoi condividere i tuoi premi con gli amici ecc ecc che saltano fuori come i funghi.
Verosimilmente l'utente ha effettuato uno share del doodle. Quando si effettua ciò la finestra di notifica della condivisione di G+ ti chiede se vuoi condividere via email l'oggetto in questione (in questo caso il doodle) ai tuoi contatti che sono stati inseriti tra le cerchie di G+ ma non hanno un profilo G+. Si tratta di mettere/togliere un segno di spunta ad una frasetta collocata in basso della suddetta finestra di notifica.
Tutti i social network funzionano cosi, alcuni rispecchiano la nostra incapacita nel comunicare e offrono servizi inutili come le notifiche anche per quante volte andiamo in bagno.pur di notificare qualcosa volontaria o involontariamente. Mi stupisce il fatto che chi sia gente che pretenda il rispetto della privacy dopo essersi registrato a questi Social network, perche basta solo introdurre unavolta il proprio nome in un qualsiasi sito e siamo noi stessi ad aver violato la nostra Privacy...
Conordo con ZEB, facebook è molto più invadente. Tant'è che mi sono dis-iscritto da 3 mesi :)
Come detto sopra non è Google ma qualcuno dei gAmici che dopo aver giocato ha deciso di condividere... Quindi, prima di attaccare una qualsiasi cosa sarebbe bene conoscerla. Altrimenti è isterico gossip di parte. Io ad esempio odio qualunque cosa mi obblighi a usare iTunes. Ma la odio con cognizione di causa. Non penso per sentito dire
Google, cosi come Facebook non fanno altro che implementare cose che, seppur palesemente inutili, pensano che la gente usi..
Infatti la gente che non ha niente da fare li USA: a chi altro verrebbe in mente di mettersi a giocare con un doodle?
Quindi il problema non è come il social network riempie il tempo libero, ma quanto tempo libero abbiamo (o quanto ne creiamo passando le giornate lavorative su Google o facebook). Secondo me.eh, sia chiaro..
Ma per favore, che post inutile e sicuramente non in tono con la qualità (che purtroppo sempre più spesso è da declinare al passato) di questo blog

Se sono in una cerchia tipo "conoscenti" basta abbassare la priorità della cerchia, se non si vogliono proprio le notifiche, basta bloccarle..

Ma è più facile dare addosso a Google+, che imparare ad usarlo
"Google ha bisogno di rifarsi una vita", o forse dobbiamo rifarcela noi tutti
Paolo, ti seguo e ti leggo sempre con piacere, sei un faro nel mare della disinformazione, ma questa volta l'hai pestata...
Ah ah! E pensare che FB è ancora peggio!
yeah, condivisibile il punto di vista, ma e' anche vero che non essendo in google+, google (ti) manda gli avvisi di (potenziali) amici che cercano la tua amicizia. Una volta dentro hai le "cerchie" di amici e vieni notificato solo per le persone che decidi di seguire. Si puo' sempre provare con un secondo account.
Lo spammer è una pippa e lo vuole far sapere a tutti: io alla prima partita con quel doodle ho fatto 26 :D
Se questo genere di spam “rispecchia la vita reale” secondo Google, allora Google ha bisogno di rifarsi una vita.

Quindi a te nella vita reale non è mai capitato che qualcuno ti raccontasse qualcosa di inutile cui non avrebbe potuto fregartene di meno, giusto?

Non voglio difendere Google Plus ma leggendo frasi di questo genere mi sembra che spesso si tenda a sopravvalutare la vita reale rapportata a quella virtuale
Condivido il fastidio. Io sopravvivo a Facebook solo dopo aver accuratamente potato le impostazioni della privacy e facendo cortesemente notare a tutti i random che chiedono l'amicizia per le piú svariate ragioni che, in genere, per aggiungere un contatto alla lista devo avere un buon motivo.

Ed é un time-sink impressionante anche dopo tutto questo.
Di diaspora cosa ne pensate?

Qualcuno conosce una buona guida per usarlo?
non è una notifica casuale generata da google senza il consenso di nessuno.
L'amico ha indicato il tuo indirizzo email come destinatario di una pubblicazione e google ha inviato la mail.
Se l'amico ha aggiunto l'indirizzo email come contatto alle sue cerchie farai parte di tutte le notifiche inviate a tale cerchia..
Non incolpare il client di posta per lo spam =)
Paolo ma cosa combini ???
Inizi a trollare con queste sparate ???

In ogni caso se dici che non sei "registrato" (non è il termine corretto ma visto che lo usi tu almeno ci capiamo) dovresti segnalare questo profilo come falso https://plus.google.com/104364181630733892787/about
..ne più ne meno che come in FB o simili.. però devi essere tu che indichi chi spammare con le cretinate.. Prenditela con chi ti ha incluso nella mailing list !
Sono un tuo grande fan Paolo, ma stavolta hai toppato alla grande... facebook ogni volta che un tuo amico gioca a qualcosa ti compare da qualche parte e ogni volta clicchiamo su 'Nascondi post di' ecc. ecc. Ma ricomparirà sempre qualche minchiata di gioco o di punteggio...
Non lo so, mi pare che la cosa sia più preoccupante di quel che sembra.
Non tanto per l'inutilities e per il messaggio.

Quanto perché facebook è un mondo a se.
Quando nacque, era sulla bocca di tutti, (quasi) tutti si iscrissero.
E tutte le fregnacce nate e cresciute in quella nuova bestia che era il social network furono assimilate e risolte da chi viveva in quell'ambiente.

Google+ ha due difetti:
primo, fa gli stessi errori - messaggi inutili, impostazioni 'aperte'- di facebook, anni dopo facebook. Quando non c'è più la luna di miele con i social network che ti fa chiudere un occhio su cose che sono, fondamentelmente, sbagliate.
Secondo, è google: facebook, se lo eviti ti evita. Io ho un totale di 27 contatti da facebook, su 75 contatti da che esiste il mio blog.
Non ho una pagina, nessuno mi manda alcunchè.

Google infila il bottone google+ in blogger, in youtube, mi pare di aver captato che sia integrabile con gmail, le recensioni ai ristoranti e simili si possono dare da qualche mese solo se sei utente g+, eccetera.
Addirittura, se sei utente google tagli fuori gli altri contatori di contatti (shinystat, per dire) che segnalano accesso con chiave di ricerca 'not provided' se chi cerca ha fatto la ricerca dopo essersi loggato su google.
Però su Google+ li contano e ti propongono link appositi.

Insomma, l'inutile messaggio arrivato è la punta di un iceberg.
Se sei su qualunque cosa google - blogger,gmail,youtube- ti martelleranno a forza finchè non ti iscrivi anche al benedetto goggle+, anche solo per chiudere tutti i contatti.
c'e' un software che si installa su FB che riduce quasi a zero le pubblicita' e quei terribili trend article postati automaticamente sulla pagina. Si chiama F. B. Purity e certamente molti lo conosceranno gia'. Sarebbe pero' importante capire quali siano gli effetti sulla privacy.

Ricordo che con un corretto setting della privacy si possono anche annullare tutte le notifiche di giochi ed apps su FB.
Un po' di risposte in arretrato:

zeb,

Sei serio? cioè, usi facebook che ne ha il triplo di notifiche.. è un po ipocrita come messaggio.

Io non uso Facebook. Ho degli account su FB, che tengo solo per test. Non uso FB come strumento di comunicazione.

Quello che sembra sfuggire a molti commentatori è che la mia critica non è rivolta tanto a Google+, quanto alla mentalità di chi crede che il proprio punteggio a un giochino sia una notizia da condividere con tutti.

Sono i parenti stretti di quelli che su FB annunciano cos'hanno mangiato a mezzogiorno.

L'altra cosa che sembra poco chiara per molti è che c'è una differenza fondamentale fra FB e Google+. FB è un universo a parte: se mi segano un account su FB, la mia comunicazione prosegue lo stesso. Posso continuare a usare Internet, mandare mail, cercare informazioni, postare su Blogger, eccetera.

Google+ invece è legato a doppio filo al mio account di posta (è su Gmail), al mio blog (è su Blogger), al mio RSS reader, alla mia rubrica indirizzi su Android. Se attivo Google+, Google si riserva il diritto di segarmi l'account se dico/faccio qualcosa che non gli piace: subirei un danno molto massiccio (contro il quale ho backup eccetera, ma preferirei evitarlo).


Unknown,

non è Google ma qualcuno dei gAmici che dopo aver giocato ha deciso di condividere

Come sopra.


Fabio Quell'Altro,

se hai ricevuto la notifica del punteggio raggiunto dal giocatore di calcio virtuale è solo perché lui ha voluto segnalartelo taggandoti.

Esattamente. Critico la scelta di chi mi spamma (l'utente), più che la scelta fdi G+ di includere la funzione "spamma l'utente".


amorecucciolotesoromicio,


che post inutile e sicuramente non in tono con la qualità (che purtroppo sempre più spesso è da declinare al passato) di questo blog

Oh, scusa. Non avevo capito che volevi la perfezione costante e la volevi anche gratis. Mi rimbocccheré le maniche e cercherò di migliorare, maestro.


se non si vogliono proprio le notifiche, basta bloccarle..

Cosa che ho fatto subito dopo questo messaggio.
Altre risposte:

Quindi a te nella vita reale non è mai capitato che qualcuno ti raccontasse qualcosa di inutile cui non avrebbe potuto fregartene di meno, giusto?

Non capita più. Scelgo con attenzione le mie amicizie.
Federico,

dovresti segnalare questo profilo come falso

Perché? Non so se è falso.


YaN,

Prenditela con chi ti ha incluso nella mailing list !

È quello che sto facendo.



Locomotiva,

facebook, se lo eviti ti evita [...] Google infila il bottone google+ in blogger, in youtube, mi pare di aver captato che sia integrabile con gmail, le recensioni ai ristoranti e simili si possono dare da qualche mese solo se sei utente g+, eccetera.

Finalmente qualcuno che ha capito cosa intendevo. Grazie.
Siamo sicuri che non sia piuttosto phishing? I link "Entra in Google+" e "Ulteriori informazioni" potevano benissimo non portare a Google...
Mi succede spesso la stessa cosa sotto forma di notifiche di commenti o risposte a presunti miei commenti su Youtube, corredati di falsi link: peccato che mi arrivino su un account di posta che non è associato ad alcun account Youtube!